Tre progetti per l’innovazione digitale nelle PP.AA.

E-globalservice (EGS), società specializzata nella gestione di servizi in outsourcing per società pubbliche, private ed enti, apre una call per selezionare 3 progetti di innovazione digitale avviati da startup o talenti singoli e dedicati alle pp.aa. con i quali instaurare un percorso di investimento, acquisizione o partnership strategica.
L’attività di scouting è stata affidata alla fondazione non profit italo-americana Mind the Bridge, da sempre impegnata in attività di sostegno e promozione all’imprenditorialità.
Termine ultimo per candidarsi alla call 18 gennaio. Per i progetti ammessi alla seconda fase di selezione appuntamento con il Boot Camp a Verona il 7-8 febbraio 2015.

[leggi tutto]
Verona, 23 dicembre 2014 – C’è tempo fino al 18 gennaio per candidare il proprio progetto alla Call aperta da E-globalservice S.p.A. (EGS) per i migliori progetti di innovazione digitale dedicati al mondo delle pubbliche amministrazioni. La società, specializzata nella gestione di servizi in outsourcing per il pubblico, privati ed enti, è infatti alla ricerca di 3 startup o talenti singoli con i quali instaurare un percorso di investimento, acquisizione o partnership strategica.
L’iniziativa di EGS si colloca all’interno del crescente movimento di E-Government (o Gov 2.0) che intende snellire le procedure burocratiche di governi e amministrazioni pubbliche attraverso l’introduzione di web tools, ambienti open source, crowdsourcing e attività similari. Negli Stati Uniti iniziative come Data.Gov o “Code for America” stanno infatti ridisegnando il ruolo della tecnologia nella pubblica amministrazione.
La call di EGS si rivolge a web startup in grado di garantire
un prodotto/servizio funzionante
un team eccellente

e a talenti singoli, dei quali saranno valutati in via preferenziale i seguenti requisiti:

1. conoscenza ed esperienza in ambito UX
2. esperienza front-end o back-end developing
3. esperienze pregresse in una o più web startup
4. coinvolgimento nello sviluppo di piattaforme di e-procurement

L’attività di scouting è affidata alla fondazione non profit italo-americana Mind the Bridge, da sempre impegnata in attività di sostegno, promozione ed educazione all’imprenditorialità. Questo in quanto l’impegno di EGS nell’avanzare proposte di acquisizione/investimento o partnership con i progetti selezionati persegue quell’obiettivo sempre più condiviso di dare vita ad azioni concrete di integrazione tra corporation e startup per la creazione di nuove opportunità di lavoro e crescita (da startup a scaleup), obiettivo di cui la Fondazione Mind the Bridge si è fatta portavoce.
Per i progetti che supereranno la prima fase di selezione l’appuntamento sarà il 7 e 8 febbraio a Verona con il Boot Camp, una due giorni a porte chiuse con sessioni di mentorship e meeting 1:1 con i rappresentanti di EGS. Il Boot Camp darà la possibilità a E-globalservice e a Mind the Bridge di conoscere tutti i team finalisti da vicino e poter così selezionare i 3 progetti più adatti a stringere una stretta collaborazione in termini di partnership, acquisizioni o investimenti a partire dal secondo trimestre 2015.

Per candidarsi alla call basta sottoporre il proprio progetto su
http://mindthebridge.org/egs-call-for-projects
I talenti singoli, oltre alla candidatura sul sito, dovranno inviare anche un CV e una lettera motivazionale all’indirizzo egs@mindthebridge.org indicando il link a un progetto attinente al bando al quale hanno lavorato, con un descrizione del contributo personale apportato.

TIMELINE
– 18 gennaio: termine ultimo per candidarsi on line http://mindthebridge.org/egs-call-for-projects
– Entro il 31 gennaio: comunicazione via mail del risultato della selezione di startup e talenti
– 7-8 febbraio: Boot Camp presso EGS
– 28 febbraio: comunicazione via mail del risultato della selezione finale

# # #
E-globalservice S.p.A.
E-globalservice S.p.A. è una società specializzata nella gestione di servizi in outsourcing per società Pubbliche, Private ed Enti in generale. L’obiettivo principale è creare opportunità e vantaggi per i partner, tutelarne l’interesse, e generare risparmio economico.
L’offerta di e-globalservice, ampia e in grado di coprire settori di competenza diversificati, garantisce un supporto altamente qualificato e propone un modello di gestione innovativo ed efficiente che consente di ottimizzare i costi necessari allo svolgimento delle attività. Con la sua organizzazione copre un numero crescente di esigenze: dalla gestione tecnico-amministrativa, commerciale ed organizzativa a servizi personalizzati di call-center, back-office e front-office; dai programmi di formazione ai servizi assicurativi e finanziari; dalla produzione di applicativi alla gestione di vere e proprie divisioni di Information Technology e, in particolare, di sistemi di e-procurement per gli acquisti della Pubblica Amministrazione e del settore privato.
http://www.e-globalservice.it

> 7-8 febbraio 2015
EGS BOOT CAMP – La startup per la nuova PA: digitalizzazione e smart cities, efficienza e vantaggi condivisi
Oltre un centinaio i progetti innovativi per le PA valutati nel corso della call for project lanciata lo scorso dicembre da e-Globalservice (EGS) – società con sede a Verona specializzata nella gestione di servizi in outsourcing per società pubbliche, private ed enti – con il supporto della fondazione italo-californiana per la formazione imprenditoriale Mind the Bridge (MTB);
13 gli ammessi al Boot Camp, 3 quelli sui quali EGS investirà concretamente.

[leggi tutto]
Verona, 7-8 febbraio 2015- Oltre un centinaio i progetti innovativi per le PA valutati nel corso della call for project lanciata lo scorso dicembre da e-Globalservice (EGS) – società con sede a Verona specializzata nella gestione di servizi in outsourcing per società pubbliche, private ed enti – con il supporto della fondazione italo-californiana per la formazione imprenditoriale Mind the Bridge (MTB); 13 gli ammessi al Boot Camp, 3 quelli sui quali EGS investirà concretamente.

2 ospiti d’eccezione per la due giorni veronese: dal New Jersey Nick Mastronardi, founder e CEO di Polco, piattaforma per la trasparenza e la partecipazione alla politica dedicato a governi locali e società civile; dall’Italia Benedetta Arese Lucini, General Manager di Uber, la App per il trasporto privato con conducente. Modera il giornalista Luca de Biase.

Un tema dominante: il futuro della partecipazione del privato e dei cittadini alla cosa pubblica attraverso nuovi modelli che garantiscano la condivisione di performance economiche e favoriscano l’eliminazione di una burocrazia arcaica e costosa. Se ne parlerà in una tavola rotonda con amministratori e rappresentanti del territorio. Modera il giornalista Luca Barbieri.

Progetti ammessi al Boot Camp
1. ArmNet è una piattaforma che integra i sistemi di gestione delle reti su piattaforma GIS con la realtà aumentata diventando un assistente per chi opera sulle infrastrutture di rete.
2. Comunicacity è un’applicazione che permette di ricevere news, rassegne stampa, allerte meteo e qualsiasi notizia da qualunque entità pubblica.
www.comunicacity.it
3. Comuni-Chiamo è una piattaforma che permette ai comuni di ricevere e gestire le segnalazioni da parte del cittadino in maniera intelligente, aumentando la produttività interna e fornendo informazioni utili agli amministratori.
comuni-chiamo.com
4. Elettra è un sistema intelligente che permette di stabilire le regole in base alle quali può essere erogata la corrente all’interno di una struttura.
www.realt.it/PortaleRealt/it/attivita_6_elettra.page
5. Kiunsys rivoluziona controllo e gestione della mobilità urbana e permette di condividere le informazioni necessarie direttamente con i cittadini e le amministrazioni locali.
www.kiunsys.com
6. Koinè è una suite di e-procurement nata nel 2014 da due collaboratori e, ad oggi, dispone già di alcune funzionalità quali la gestione dei cataloghi e dei listini elettronici e la gestione delle richieste d’acquisto e degli ordini.
7. Linko è un’applicazione che permette di migliorare la collaborazione tra cittadini e amministrazioni locali favorendo “l’e-participation”, ovvero l’uso delle tecnologie per fornire informazioni e sostenere e favorire iniziative.
www.linko-app.com
8. MobiMesh sviluppa prodotti e soluzioni innovative per reti wireless e hotspot, applicazioni per smart cities e proximity Marketing.
www.mobimesh.it
9. Niteko fornisce prodotti con tecnologia led per l’illuminazione stradale, industriale e delle grandi aree indoor.
www.niteko.com
10. Open Move è una piattaforma rivolta sia alle pubbliche amministrazioni sia ai cittadini che permette di riunire in una sola app tutti i ticket comprati o offerti vicino all’utente.
openmove.org
11. Push è una fondazione no proft che studia le dinamiche urban ed elabora azioni concrete per affrontare sfide sociali ed ambientali. Progetti: trafficO2 , Palermo OnTour, tweet4 score
www.wepush.org
12. Qurami è un’applicazione gratuita che gestisce in modo intelligente le code. Fornisce il tempo rimanente fino al proprio turno e, localizzandoti, l’ufficio più vicino.
www.qurami.com
13. WhereIsNow è una soluzione Saas, brevettata in Italia, facilmente integrabile in soluzioni CRM e DMS, per distribuire ai clienti finali documenti PDF in grado di aggiornarsi automaticamente, facendo risparmiare tempo e denaro sia a chi li emette/gestisce che a chi ne usufruisce (amministrazioni, cittadini, imprese).

Sabato – 7 febbraio

Sessione aperta al pubblico
09:30 – 10:00 Registrazioni
10:00 – 10:30 Saluti di Benvenuto
Gianfranco Fornasiero, Presidente Consorzio CEV
Denis Faccioli, Vice Presidente AIV
Alberto Onetti, Chairman Mind the Bridge Foundation
10:30 – 12:00 Tavola Rotonda
La nuova PA: Digitalizzazione e Smart Cities, Efficienza e Vantaggi Condivisi.
On. Pierpaolo Baretta, Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze
Gaetano Zoccatelli, Presidente E-globalservice
Alberto Onetti, Chairman Mind the Bridge Foundation e Startup Europe Partnership
Giordano Riello, Vice Presidente Gruppo Giovani Unindustria Rovigo
Bruno Giordano, Consigliere con delega all’innovazione e start up per Confindustria Verona
Pietro Gialdini, Vice Sindaco del Comune di Guidizzolo (MN)
Marco Marinucci, CEO Mind the Bridge Foundation
Moderatore: Luca Barbieri, Coordinatore Editoriale Corriere Innovazione

12:00 – 01:30 Pranzo

Sessione chiusa al pubblico
01:30 – 02:00 Benvenuto e inizio lavori
02:00 – 03:00 Presentazione dei progetti di startup
03:00 – 05:30 Sessioni di Mentoring & Pitch Clinic
05:30 – 05:45 Break
05:45 – 07:15 Sessioni di Mentoring & Pitch Clinic
08:00 – 10:00 Dinner

Domenica – 8 febbraio

Sessione chiusa al pubblico
08:30 – 08:45 Inizio lavori
08:45 – 11:00 Sessioni di Mentoring & Pitch Clinic/ 1:1 Meetings

Sessione aperta al pubblico
11:00 – 11:15 Saluti di Benvenuto
Sen. Anna Cinzia Bonfrisco, Presidente della Commissione di Vigilanza della Cassa Depositi e Prestiti
11:15 – 11:30 Learning from US: Polco, a platform for trasparent policies for local governments and civil society
Nick Mastronardi, founder and CEO Polco
moderato da Marco Marinucci, CEO MTB
11:30 – 12:00 Keynote:
Benedetta Arese Lucini, General Manager Italy, Uber
Intervista: Luca De Biase, Il Sole 24 Ore
12:00 – 01:15 Presentazione dei progetti di startup finalisti
01:15 – 01:30 Chiusura